A PRESTO IL NUOVO SITO !!!!

Riflessioni: regali della quotidianità

pascolo31.12.2012 - Una delle cose che mi ha sempre affascinato della natura è che non conosce regole al di la di quelle del vivere ottimizzando la vita.

Segue i suoi ritmi, le sue stagioni, le sue fluttuazioni, le sue sinergie, le sue incompatibilità, i suoi antagonismi e le sue complementarità, i suoi rituali mai superflui o gratuiti, adattandosi per guadagnarsi il meglio.
Queridataccuino2

Se lasciata agire, ci riesce, in un continuo susseguirsi di equilibri dinamici, di cicli in cui pulsano espansioni e contrazioni che solo in parte riusciamo ad interpretare con le nostre scienze e con le nostre intuizioni filosofiche.

Vivere insieme agli animali è rubare una scintilla di questo mistero.

Molto banalmente, osservarli, accudirli, contaminarsi con la loro assoluta mancanza di sovrastrutture e convenzioni dettate da lunedì o da domeniche, festività e tradizioni, condizioni meteorologiche, crisi economica, politica e miliardi di altre amenità tipiche della specie umana, avvicina al vero senso del vivere, sottolineando impietosamente quanti e quali condizionamenti il nostro “essere evoluti” ci regala.

In questo periodo di festività natalizie e di fine anno, condividere la quotidianità con i cavalli, tuffarsi nella loro ovvia e allo stesso tempo quasi sfrontata non curanza delle umane tradizioni, alleggerisce non poco la zavorra che questi giorni portano con se, lasciando spazi a sempre nuove riflessioni …